L’olio di CBD può alleviare il dolore

Curare alcuni dei disturbi più comuni con un potente alleato naturale

Il cannabidiolo è un famoso rimedio naturale utilizzato per la cura di molti disturbi comuni.

Meglio conosciuto come CBD, è uno degli oltre 100 composti chimici noti come cannabinoidi che si trovano nella pianta di Cannabis sativa, altrimenti nota come cannabis o marijuana. Il tetraidrocannabinolo (THC) è il principale cannabinoide psicoattivo presente nella cannabis e provoca la sensazione di alterazione che è spesso associata alla marijuana. Tuttavia, a differenza del THC, il CBD non è psicoattivo e l’olio di CBD è un ottimo integratore in grado di alleviare tantissimi disturbi comuni.

La non psicoattività rende il CBD un’opzione interessante per coloro che cercano sollievo dal dolore e da altri sintomi senza gli effetti che alterano la mente della marijuana stessa ma soprattutto di alcuni farmaci utilizzati in questo tipo di terapie.

Cos’è l’olio di CBD

L’olio di CBD viene prodotto estraendo il CBD dalla pianta di cannabis per poi diluirlo con un olio vettore come quello di cocco o l’olio di semi di canapa.

Negli ultimi anni ha destato moltissimo interesse in quanto può alleviare i sintomi di disturbi come dolore cronico e ansia. Ma vediamo uno ad uno quelli che sono gli effetti ed i benefici principali dell’olio di CBD.

Olio di CBD
È stato dimostrato che l’olio di CBD cura la depressione e l’ansia

I benefici per la salute dell’olio di CBD.

Cominciamo con quanto anticipato in introduzione.

L’olio di CBD può alleviare il dolore

La marijuana è stata usata per trattare il dolore già nei diversi secoli a.C. Più recentemente, gli scienziati hanno scoperto che alcuni componenti della marijuana, incluso il CBD, sono i responsabili dei suoi effetti antidolorifici. Il corpo umano contiene un sistema specializzato chiamato sistema endocannabinoide (ECS), che è coinvolto nella regolazione di una varietà di funzioni tra cui sonno, appetito, dolore e risposta del sistema immunitario. Il corpo produce endocannabinoidi, che sono neurotrasmettitori che si legano ai recettori dei cannabinoidi nel sistema nervoso.

Olio di CBD
Il CBD, specialmente in combinazione con il THC, riduce il dolore nella sclerosi multipla e nell’artrite reumatoide

Gli studi hanno dimostrato che il CBD può aiutare a ridurre il dolore cronico influenzando l’attività dei recettori degli endocannabinoidi, riducendo l’infiammazione e interagendo con i neurotrasmettitori. Ad esempio, uno studio sui ratti ha scoperto che le iniezioni di CBD hanno ridotto la risposta al dolore all’incisione chirurgica, mentre un altro studio sui ratti ha scoperto che il trattamento orale con CBD ha ridotto significativamente il dolore e l’infiammazione del nervo sciatico. Diversi studi sull’uomo hanno scoperto che una combinazione di CBD e THC è efficace nel trattamento del dolore correlato alla sclerosi multipla e all’artrite.

Il CBD, specialmente in combinazione con il THC, può essere efficace nel ridurre il dolore associato a malattie come la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide.

L’olio di CBD potrebbe ridurre l’ansia e la depressione

Ansia e depressione sono disturbi di salute mentale comuni che possono avere impatti devastanti sulla salute e sul benessere.  Ansia e depressione sono solitamente trattate con farmaci, che possono causare una serie di effetti collaterali tra cui sonnolenza, agitazione, insonnia, disfunzioni sessuali e mal di testa. Inoltre, farmaci come le benzodiazepine possono creare dipendenza e possono portare all’abuso di sostanze illegali. L’olio di CBD si è dimostrato promettente come trattamento sia per la depressione che per l’ansia, portando molti che convivono con questi disturbi a interessarsi a questo approccio naturale.

ddd

In uno studio brasiliano, 57 uomini hanno ricevuto CBD per via orale o un placebo 90 minuti prima di essere sottoposti a un test simulato di parlare in pubblico. I ricercatori hanno scoperto che una dose di 300 mg di CBD era la più efficace nel ridurre significativamente l’ansia durante il test. Il CBD ha anche mostrato effetti simili agli antidepressivi in ​​diversi studi sugli animali. Queste qualità sono legate alla capacità del CBD di agire sui recettori cerebrali per la serotonina, un neurotrasmettitore che regola l’umore e il comportamento sociale.

L’olio di CBD può alleviare i sintomi legati al cancro

Il CBD, che puoi acquistare nel negozio online Vegamega.it, può aiutare a ridurre i sintomi legati al cancro e gli effetti collaterali legati al trattamento dello stesso, come nausea, vomito e dolore cronico. Uno studio ha esaminato gli effetti del CBD e del THC in 177 persone con dolore correlato al cancro che non hanno provato sollievo dai farmaci antidolorifici. Quelli trattati con l’olio di CBD hanno beneficiato di una notevole riduzione dei sintomi descritti.

Tuttavia l’uso più comune che si fa dell’olio di CBD, in bassi dosaggi, è quello relativo alla cura dei disturbi del sonno. Sempre più persone, senza patologie certificate, hanno dichiarato che poche gocce di olio di CBD aiutano a indurre un sonno ristoratore senza effetti collaterali al risveglio quali spossatezza e stanchezza.

Torna su